Ricostruzione estetiche

In questo gruppo di trattamenti, annoveriamo tutte le ricostruzioni dirette, eseguite quindi in una seduta, sugli elementi dentari anteriori.

Spesso, per anomalie di forma (microdonzia = denti più piccoli del normale), presenza di diastemi (spazi eccessivi fra i denti) o per carie recidivanti (nuove lesioni sotto vecchie ricostruzioni) è necessario ricorrere a una o più ricostruzioni estetiche, per ridare o per migliorare l’estetica al paziente.

Di norma, si eseguono le ricostruzioni del settore anteriore nel caso sia impossibile scegliere la soluzione di eccellenza per questo settore e cioè le faccette, a causa della giovane età del paziente, o per altri motivi paziente-dipendenti (occlusali, economici etc). Dopo una visita e una valutazione del caso, si eseguono le ricostruzioni tutte in unica seduta, più o meno lunga a seconda dell’estensione delle lesioni.

Dopo aver eseguito l’anestesia locale, viene isolato il campo con la diga di gomma, i denti vengo preparati con l’ausilio le punte abrasive specifiche per i diversi casi e si procede alle ricostruzioni con materiali estetici (resine composite), si procede quindi alla lucidatura e alla brillantatura e al controllo occlusale delle stesse.

Per le 24 ore successive, si chiede al paziente di non assumere bevande e cibi che rilascino coloranti, come per esempio thè o tisane o caffè o carciofi.

Si esegue un controllo a sette giorni dal primo appuntamento per rivalutare colore forma e comfort del paziente.